Presso il Centro o presso il cliente realizziamo corsi ei laboratori che utilizzano il pensiero e i linguaggi creativi: pittura, scultura, ceramica, scrittura creativa, teatro di figura (marionette, burattini, ombre), narrazione….

IL PENSIERO CREATIVO NON E’ UN VOLO DI FANTASIA MA UN STRUMENTO CONCRETO PER LO SVILUPPO DI MOLTE COMPETENZE.

I corsi sono rivolti a gruppi , a singoli, ad aziende e privati, a scuole (per alunni o per insegnanti), a formatori , a chi vuole seguire un percorso di crescita personale o semplicemente dedicarsi ad attività creative.

Ogni corso è progettato sulle esigenze del cliente.

Ecco alcuni titoli:

  • IL FORMAFIABE: risolvere problemi (personali, aziendali, ecc.) scrivendo una fiaba
  • LE MERAVIGLIE DI ALICE un percorso di autostima al femminile in compagnia di Alice. Il percorso si svolge con l’aiuto di immagini e quadri disegnati da me.
  • L’INTRAPPOLAZIONE NELLA COMUNITRAPPOLA: un percorso che utilizzando la pittura ci fa sperimentare la comunicazione visiva (quindi un importante aspetto della comunicazione non verbale) e ci da le chiavi di accesso per uscire da quel circuito comunicativo che ci sommerge facendoci ritrovare come il pesce nell’acquario, il quale, essendoci dentro….. non sa niente dell’acquario……
  • LA GRAZIA E L’INTENZIONE Laboratorio sulla comunicazione interpersonale. Alla ricerca del proprio stile personale nella comunicazione con la costruzione di marionette e burattini. Entrare in contatto con il proprio cast interiore, scoprire e migliorare il proprio repertorio.
  • LA VIA DEI COLORI: La pittura creativa per conoscersi.
  • IL RECINTO DELLA PERCEZIONE….LA LAMPADA A OLIO, LE OMBRE, IL TEATRO. Quando affrontiamo un problema il modo migliore per risolverlo è iniziare a percepire nella maniera più ampia e più ricca possibile per evitare il rischio di rimanere chiusi nel recinto della logica. Ecco perché riappropriarci dei linguaggi creativi tipici del teatro di figura ci fornisce gli strumenti adeguati per uscire dal recinto della logica e arricchire la nostra area dei linguaggi con quei linguaggi tipici della creatività, alleata della capacità di comunicare e di risolvere problemi.
  • LA SCATOLA DELLE PERLE DI VETRO: Come sostiene lo psicologo Watzlawick l’uomo è un costruttore di realtà. In questo laboratorio scopriremo cosa vuol dire…. Costruendo caleidoscopi.
  • L’UOVO PROSSEMICO, L’UOVO PSICOLOGICO, L’UOVO DI COLOMBO…..E L’UOVO DI CERAMICA. Il nostro e l’altrui uovo prossemico e psicologico rivestono grande importanza nella comunicazione interpersonale e nella conoscenza di se stessi e degli altri. Costruendo e plasmando uova di ceramica ognuno di noi troverà il proprio ““uovo di colombo”” per comunicare meglio.
  • SINESTESIE: laboratorio di narrazione alla riscoperta dei cinque sensi
  • RACCONTARSI….NON SOLO CON LE PAROLE: laboratorio di autonarrazione e autobiografia utilizzando non solo il linguaggio logico e delle parole ma ampliando la nostra area dei linguaggi per scegliere dalla nostra cassetta degli attrezzi personale, quello di volta in volta più adeguato per raccontarci.
  • LA PSICOLOGIA DELL’IMMAGINE: Nell’esperienza umana è di fondamentale importanza il ruolo dell’immagine. Capirne il funzionamento significa avere maggiore potere di elaborazione, di trasformazione e gestione dell’idea creativa, base dell’esperienza artistica.
    Questo corso fornisce alcuni strumenti per agire e creare con maggiore consapevolezza sia in ambito artistico che nella vita di tutti i giorni. Sono dedicati a tutti coloro che, pur non dedicandosi costantemente ad una particolare esperienza artistica, vogliono conoscere una chiave interpretativa sui processi di quella che chiamiamo “immaginazione”. Per fare del proprio lavoro e della propria vita un’arte.
  • LE MAPPE MENTALI E IL PENSIERO CONNETTIVO
  • DALLA FOTO TESSERA ALL’AUTORITRATTO: Percorso di orientamento alla scoperta delle proprie risorse personali attraverso i linguaggi dell’arte.
  • LIBERARE LA CREATIVITA’ FACENDO DELLA VITA LA NOSTRA OPERA D’ARTE: Non importa quale sia il lavoro che fate. Che siate un artista o facciate un lavoro d’ufficio liberare la creatività vi darà dei grissi vantaggi. Fare del proprio lavoro un arte vuol dire metterci qualcosa di nostro, di personale. Insomma, come dire: “se lavori in mezzo alle scartoffie……. Puoi sempre fare l’origami”!. Questo percorso per liberare la creatività ci porta all’utilizzo della parte destra del nostro cervello, quella creativa, che spesso lasciamo “in soffitta” per utilizzare solo la più nobile parte sinistra, quella logica. Come dice Betty Edwards: “metà cervello è già qualcosa…. Ma uno intero è molto meglio!”
  • IL TEATRO DELLE OMBRE
  • IL TEATRO DEGLI OGGETTI
  • DALLE DUE ALLE TRE DIMENSIONI: Corso di scultura con la carta di giornale sulla percezione e la risoluzione dei problemi
  • DIALOGANDO: La scultura per esplorare il dialogo con la materia, il dialogo interiore ed esteriore…… il fare con quel che c’è…. E molto altro.
  • PITTURA CREATIVA Ogni volta alla mostra di fine corso tutti rimangono sempre impressionati dai grandi risultati che si ottengono. Dipingere da soli da tante soddisfazioni ma senza una guida creativa è spesso fonte di frustrazione e di sconforto. Ma non è affatto difficile, in verità, come in ogni disciplina che si rispetti ci sono delle modalità precise per fare le cose, c’è il “trucco”. Non preoccupatevi se i vostri risultati sono stati deludenti, non è perchè non siete portati, o non ne siete capaci. Con questo corso capirete come vanno fatte le cose, ma anche quali sono le cose che volete fare, come vanno dipinte, cosa va fatto prima e cosa dopo, quale tecnica è adatta e quale non lo è, quale pennello, come si stende il colore, come si mischiano tra loro, come si esaltano o come si annullano tra loro…
    Vi accorgerete di un mondo piacevole da frequentare, anche se ci saranno difficoltà, momenti di rabbia perchè quell’albero proprio non è come lo abbiamo immaginato, imparerete e crescerete e quando alla fine vedrete i vostri quadri appesi, quando i vostri amici e familiari vedranno cosa siete stati capaci di realizzare, allora vi sentirete felici e soddisfatti, e per quanti passi ancora ci saranno da compiere avete dimostrato a voi stessi che Sì, è possibile dipingere anche partendo da zero.
  • LE CHIAVI DEL DISEGNO 55 chiavi per imparare a disegnare, sviluppando o magari scoprendo, le proprie doti naturali. 55 regole non da imparare a memoria ma da apprendere attraverso la pratica. Sulla traccia degli studi di Betty Edwards questo corso può essere applicato alla percezione e alla soluzione dei problemi con grande efficacia.
  • COLORE : Il colore come nuovo e consapevole modo di affrontare la creatività, sia in pittura che in tutte le forme dove viene adoperato il colore. Il potere del colore utilizzato come ulteriore linguaggio, come strumento di comunicazione con sé stessi e con gli altri, con il mondo.
  • Un percorso di ricerca, un rapporto intensissimo con il mondo dei colori.
    L’uomo è il risultato di ciò che pensa; i pensieri giocano e si rincorrono continuamente di giorno e di notte; prendono lo spazio principale della nostra mente. I nostri pensieri hanno un colore.
    Il colore è uno dei mezzi con cui ci relazioniamo col mondo.
    Il metodo del colore è un metodo attivo: una serie di conoscenze producono una condizione
    Ben precisa: un atteggiamento consapevole del dipingere.

  • LO SVILUPPO CREATIVO Dal confronto delle nostre esperienze, dallo studio degli artisti e dell’arte in genere, è evidente che il processo creativo in quanto cammino umano, ci accomuna tutti.
    In questa ricerca ci aiuteremo con la lettura di testimonianze di altri artisti, con esercizi specifici per ogni fase, in modo da consentire ai partecipanti di affinare sia gli strumenti tecnici sia quelli psicologici, soffermandoci di volta in volta sull’esperienza personale per poter orientare il proprio lavoro
  • DISEGNARE CON LA CHINA: Attraverso l’uso della china e del pennello, cercheremo la comprensione della realtà nelle sue linee essenziali e l’abbandono ad una materia fluida: l’acqua. Il primo obbiettivo richiede la padronanza e l’efficacia del gesto e dello sguardo; il secondo delega in parte al caso la realizzazione dell’immagine. Questa combinazione apparentemente paradossale si basa su una concentrazione e sull’imparare a “vedere”, che proveremo a sperimentare tramite esercizi basati sul ritmo, sulla utilizzazione e sull’esplorazione della diverse possibilità della materia. Il corso può essere svolto anche all’aria aperta
  • LA SCRITTURA CREATIVA: Il corso introduttivo di scrittura creativa è stato strutturato in modo tale da fornire ai partecipanti gli strumenti di base. La conoscenza degli argomenti che verranno sviluppati darà la possibilità ad ognuno di poter sperimentare la scrittura attraverso le proprie capacità.
  • PERCORSO ATTRAVERSO LA MASCHERA: La creazione della propria maschera può essere un esercizio fine a se stesso o può diventare il via per costruire un racconto, un’autobiografia per raccontare agli altri cosa dice di noi quella maschera o per dare, attraverso la maschera un nostro messaggio al mondo. In questo laboratorio si lavora con la creta o con la carta di giornale.
  • LA COMUNICAZIONE VISIVA: Quando si parla di comunicazione visiva, di solito si applica questo concetto al marketing. Questo laboratorio non si limita al marketing ma ci porta alla scoperta del linguaggio visivo attraverso la pittura, il fare creativo e la lezione dei maestri del passato.